L'uomo sulla sabbia nera

14,90 12,66

Per gli amanti del mare e dei viaggi imprevedibili; per chi ama l’imponderabilità dell’esistenza e il candore dell’infanzia.

76 disponibili

Condividi:

Descrizione

Il rito della pesca e la mutabilità del mare scandiscono la vita della gente di Linosa, piccola isola a sud della Sicilia. Il piccolo Mino vive lì la sua tranquilla infanzia. Quando però il bambino incontra per caso Bekele, si aprono per lui scenari fantastici sollecitati dal racconto dell’uomo che gli offre un’immagine irreale dell’Africa e del viaggio verso Linosa. La vicenda si svolge su diversi piani narrativi: c’è la vita di Mino, figlio e nipote di pescatori, e il racconto in prima persona di Bekele, che si dipana in diverse episodi. Egli racconta le vicissitudini del suo cammino: uomo semplice, si perde nel tragitto verso la sua famiglia d’origine. Tentando di ritrovare la strada scoprirà se stesso e l’animo umano. Diventerà schiavo, ladro, assassino, amante fugace di donne, mercante d’armi. Arriverà all’isola in tempo per morirci e solo dopo conoscere Mino.

Maria Spissu Nilson è nata a Scano Montiferro dove ha vissuto prima di trasferirsi a Cagliari. Ha compiuto studi umanistici e ha conseguito un Master of Education nel Regno Unito. Già a sedici anni ha pubblicato i primi racconti su settimanali Mondadori e Rizzoli. Ha collaborato con la pagina culturale dell’«Unione Sarda». Con Amazon ha pubblicato Il tempo sa mordere meglio dei cani, di cui sta lavorando al sequel. Artista visuale, ha esposto, oltre che in Italia, in diverse nazioni europee ed extraeuropee. La sua ricerca artistica è basata sul linguaggio e le varie forme di comunicazione, saperi che esplora nei diversi aspetti.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’uomo sulla sabbia nera”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

Il rito della pesca e la mutabilità del mare scandiscono la vita della gente di Linosa, piccola isola a sud della Sicilia. Il piccolo Mino vive lì la sua tranquilla infanzia. Quando però il bambino incontra per caso Bekele, si aprono per lui scenari fantastici sollecitati dal racconto dell’uomo che gli offre un’immagine irreale dell’Africa e del viaggio verso Linosa. La vicenda si svolge su diversi piani narrativi: c’è la vita di Mino, figlio e nipote di pescatori, e il racconto in prima persona di Bekele, che si dipana in diverse episodi. Egli racconta le vicissitudini del suo cammino: uomo semplice, si perde nel tragitto verso la sua famiglia d’origine. Tentando di ritrovare la strada scoprirà se stesso e l’animo umano. Diventerà schiavo, ladro, assassino, amante fugace di donne, mercante d’armi. Arriverà all’isola in tempo per morirci e solo dopo conoscere Mino.

Maria Spissu Nilson è nata a Scano Montiferro dove ha vissuto prima di trasferirsi a Cagliari. Ha compiuto studi umanistici e ha conseguito un Master of Education nel Regno Unito. Già a sedici anni ha pubblicato i primi racconti su settimanali Mondadori e Rizzoli. Ha collaborato con la pagina culturale dell’«Unione Sarda». Con Amazon ha pubblicato Il tempo sa mordere meglio dei cani, di cui sta lavorando al sequel. Artista visuale, ha esposto, oltre che in Italia, in diverse nazioni europee ed extraeuropee. La sua ricerca artistica è basata sul linguaggio e le varie forme di comunicazione, saperi che esplora nei diversi aspetti.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’uomo sulla sabbia nera”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI