Retorica di ferro

20,00 19,00

A pochi anni dalla scomparsa di Margaret Thatcher, Retorica di ferro propone un’analisi dei discorsi pronunciati dalla Lady di ferro durante il conflitto delle isole Falkland.

17 disponibili

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Descrizione

A pochi anni dalla scomparsa di Margaret Thatcher, Retorica di ferro propone un’analisi dei discorsi pronunciati dalla Lady di ferro durante il conflitto delle isole Falkland. Attingendo ai più recenti studi sulla retorica politica e alle teorie dell’argomentazione, l’autore mette in evidenza le principali strategie linguistiche tramite le quali la Iron Lady giustificò l’entrata in guerra per difendere un remoto avamposto e la reputazione della nazione intera.

Emanuele Brambilla lavora come interprete, traduttore e professore a contratto di lingua inglese presso l’Università degli Studi di Milano.
Nel 2015 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Scienze dell’interpretazione e della traduzione presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione (IUSLIT) dell’Università degli Studi di Trieste. I suoi interessi includono gli aspetti pragmatici dell’interpretazione, la traduzione dell’umorismo e lo studio dell’argomentazione politica. Tra le sue recenti pubblicazioni si citano Argumentative equivalence as the reproduction of strategic maneuvering in interpreted texts (Journal of Argumentation in Context 4-3, 2015) e Cowboys, Indians and Interpreters. On the controversial role of interpreters in the conquest of the American West (The Interpreters’ Newsletter 21, 2016).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Retorica di ferro”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

A pochi anni dalla scomparsa di Margaret Thatcher, Retorica di ferro propone un’analisi dei discorsi pronunciati dalla Lady di ferro durante il conflitto delle isole Falkland. Attingendo ai più recenti studi sulla retorica politica e alle teorie dell’argomentazione, l’autore mette in evidenza le principali strategie linguistiche tramite le quali la Iron Lady giustificò l’entrata in guerra per difendere un remoto avamposto e la reputazione della nazione intera.

Emanuele Brambilla lavora come interprete, traduttore e professore a contratto di lingua inglese presso l’Università degli Studi di Milano.
Nel 2015 ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Scienze dell’interpretazione e della traduzione presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione (IUSLIT) dell’Università degli Studi di Trieste. I suoi interessi includono gli aspetti pragmatici dell’interpretazione, la traduzione dell’umorismo e lo studio dell’argomentazione politica. Tra le sue recenti pubblicazioni si citano Argumentative equivalence as the reproduction of strategic maneuvering in interpreted texts (Journal of Argumentation in Context 4-3, 2015) e Cowboys, Indians and Interpreters. On the controversial role of interpreters in the conquest of the American West (The Interpreters’ Newsletter 21, 2016).

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Retorica di ferro”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI