The living room

The living room

14,90 12,66

Un futuro non distante, una casa bioarchitettonica che nasconde nelle sue viscere segreti agghiaccianti e che ci catapulta in un vortice di suspense e paura.

Finalista Premio Urania 2014

70 disponibili

Condividi:

Descrizione

Un rivoluzionario costrutto architettonico capace di autoregolarsi e generare nuove stanze, mobili e corridoi metabolizzando rifiuti organici. Delle cavie sperimentali che lo abiteranno per dieci anni: la famiglia X. Madre, padre e figlio neonato. Tre quotidianità in fondo serene, nonostante tutto. Fino al giorno in cui l’edificio implode in una cancrena inarrestabile. Detriti e mura sanguinanti, e infine un blackout che inghiotte il bambino. Inutile qualsiasi ricerca, anche quando, pochi giorni dopo, il complesso riacquista tonicità e consistenza. Vincolati dal contratto di locazione, i sig.ri X continuano a vivere in quella che è probabilmente la tomba di loro figlio. Un divario sempre maggiore li separa, lui rassegnato al lutto, lei inspiegabilmente certa di percepire ancora la presenza del bambino. Scopriranno entrambi verità molto più agghiaccianti dei loro peggiori incubi.

Nato tra le colline maceratesi, Alessandro Petetta trascorre l’infanzia tra oceani di libri fantasy e costellazioni sci-fi. Oggi vive a Dublino e lavora come consulente di digital marketing, inseguendo trend tecnologici che poi traduce in ispirazione creativa. È autore del concept book See Nothing Volume 2 (AIAP Edizioni) e gestisce il blog di comunicazione pubblicitaria Lift Mag, premiato dal sito Awwwards e Art Directors Club Italiano. Nel tempo libero continua a scrivere fantascienza, meglio se con accompagnamento di musica metal. La cifra distintiva del suo stile è la sperimentazione: intreccio in simultanea di più fili discorsivi e sintassi in ordine cronologico inverso sono solo alcune delle innovazioni che rendono uniche le sue narrazioni.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “The living room”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

Un rivoluzionario costrutto architettonico capace di autoregolarsi e generare nuove stanze, mobili e corridoi metabolizzando rifiuti organici. Delle cavie sperimentali che lo abiteranno per dieci anni: la famiglia X. Madre, padre e figlio neonato. Tre quotidianità in fondo serene, nonostante tutto. Fino al giorno in cui l’edificio implode in una cancrena inarrestabile. Detriti e mura sanguinanti, e infine un blackout che inghiotte il bambino. Inutile qualsiasi ricerca, anche quando, pochi giorni dopo, il complesso riacquista tonicità e consistenza. Vincolati dal contratto di locazione, i sig.ri X continuano a vivere in quella che è probabilmente la tomba di loro figlio. Un divario sempre maggiore li separa, lui rassegnato al lutto, lei inspiegabilmente certa di percepire ancora la presenza del bambino. Scopriranno entrambi verità molto più agghiaccianti dei loro peggiori incubi.

Nato tra le colline maceratesi, Alessandro Petetta trascorre l’infanzia tra oceani di libri fantasy e costellazioni sci-fi. Oggi vive a Dublino e lavora come consulente di digital marketing, inseguendo trend tecnologici che poi traduce in ispirazione creativa. È autore del concept book See Nothing Volume 2 (AIAP Edizioni) e gestisce il blog di comunicazione pubblicitaria Lift Mag, premiato dal sito Awwwards e Art Directors Club Italiano. Nel tempo libero continua a scrivere fantascienza, meglio se con accompagnamento di musica metal. La cifra distintiva del suo stile è la sperimentazione: intreccio in simultanea di più fili discorsivi e sintassi in ordine cronologico inverso sono solo alcune delle innovazioni che rendono uniche le sue narrazioni.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “The living room”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI