Fantasmi

8,11

Intenso e imprevedibile. Un romanzo che invita a riflettere e risveglia le coscienze.

15 disponibili

COD 005N Categorie , ,

Condividi:

Descrizione

La raccolta di 12 racconti, un’opera postuma, sfrutta le suggestioni che la definizione di “fantasma” comporta: le forme sotto cui si manifestano gli spettri, infatti, hanno ben poco di surreale, sono piuttosto visioni legate a doppio filo col passato, con la coscienza dei protagonisti. Il tema centrale di Fantasmi è il Tempo, che è stato perso in passato e si continua a perdere nel presente, che è stato mal gestito ed è da rivalutare in un’ottica diversa. Con lo stile caldo dei classici e attraverso un caleidoscopio di storie, personaggi e luoghi, l’autore porta il lettore in terre lontane, fino al confronto finale: quello con se stessi e la propria esistenza.

Fabrizio Vincenzi, appassionato di storia e letteratura, si è dedicato per tutta la vita alla scrittura e agli studi filosofici. La sua prima esperienza letteraria è il romanzo in parte autobiografico Zanzare, edito nel 2007. Prima di morire, si è cimentato in racconti premiati con medaglia di bronzo (2008-2009) e fiorino d’argento (2011) al Premio Firenze. Ha ottenuto una segnalazione della giuria al concorso letterario internazionale Pontegobbo (2010).

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Fantasmi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

La raccolta di 12 racconti, un’opera postuma, sfrutta le suggestioni che la definizione di “fantasma” comporta: le forme sotto cui si manifestano gli spettri, infatti, hanno ben poco di surreale, sono piuttosto visioni legate a doppio filo col passato, con la coscienza dei protagonisti. Il tema centrale di Fantasmi è il Tempo, che è stato perso in passato e si continua a perdere nel presente, che è stato mal gestito ed è da rivalutare in un’ottica diversa. Con lo stile caldo dei classici e attraverso un caleidoscopio di storie, personaggi e luoghi, l’autore porta il lettore in terre lontane, fino al confronto finale: quello con se stessi e la propria esistenza.

Fabrizio Vincenzi, appassionato di storia e letteratura, si è dedicato per tutta la vita alla scrittura e agli studi filosofici. La sua prima esperienza letteraria è il romanzo in parte autobiografico Zanzare, edito nel 2007. Prima di morire, si è cimentato in racconti premiati con medaglia di bronzo (2008-2009) e fiorino d’argento (2011) al Premio Firenze. Ha ottenuto una segnalazione della giuria al concorso letterario internazionale Pontegobbo (2010).

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Fantasmi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI