Figli del mondo

14,90 14,15

Storie di figli rinnegati e rinneganti. Storie di figli che appartengono al mondo.

46 disponibili

Condividi:

Descrizione

Quattro personaggi per tre storie di vite familiari difficili che si sviluppano a partire dal fulcro centrale dell’esistenza, l’adolescenza. 

Amal e Ikram, sorelle algerine nate in Italia che si oppongono all’imposizione paterna di indossare il velo. Danush, immigrato clandestinamente dall’Albania, che cerca di integrarsi tenendo nascoste le proprie origini. Liang, studente cinese di nazionalità italiana con la vocazione per l’insegnamento, che lotta per realizzare i propri sogni. Sullo sfondo, scorci del loro ambiente d’origine e il paesaggio sociale di Milano nel secondo decennio del Duemila.

Dopo Figli mancati, uscito per Armando Curcio Editore pochi mesi fa, Figli del mondo chiude il cerchio di adolescenti in difficoltà le cui vite si sfiorano, a volte si intrecciano nelle aule indifferenti di un liceo milanese.

Storie credibili e coinvolgenti, raccontate senza sconti in una scrittura fluente ma accuratissima, mai eccessiva. 

L’AUTRICE

Claudia Provenzano, nata a Milano nel 1968, vive fra la sua città e Monteverdi Marittimo, un paesino dell’entroterra toscano. Durante gli anni del liceo, vince un concorso bandito dal consolato americano per un corso di giornalismo negli Usa, supera la selezione e vince l’ammissione, ma la famiglia non le concede di partire. La passione per la scrittura resterà il centro inesploso delle sue attività. Si laurea in Filosofia estetica alla Statale di Milano e consegue un Master in Storia della letteratura israeliana all’Università ebraica di Gerusalemme. Per circa dieci anni si occupa di fotografia artistica, ottenendo premi nazionali e internazionali. Negli anni Novanta collabora alla Triennale di Milano come assistente alla direzione della sezione multimediale, scrivendo testi critici sulla fotografia. Dal 1997 insegna Comunicazioni visive, Filosofia e Psicologia. Dal 2000 si dedica interamente alla scrittura. Con Armando Curcio Editore ha pubblicato Storia di Miryam (premio speciale della giuria Franz Kafka Italia), Le ragioni degli altri (2018, finalista al premio internazionale Giovane Holden) e Figli mancati (2020, primo classificato al premio internazionale Montefiore, Pegasus Cattolica), di cui Figli del mondo è l’ideale seconda parte.

Informazioni aggiuntive

Anno

Autore

Collana

Copertina

Formato

Genere

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Figli del mondo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

Quattro personaggi per tre storie di vite familiari difficili che si sviluppano a partire dal fulcro centrale dell’esistenza, l’adolescenza. 

Amal e Ikram, sorelle algerine nate in Italia che si oppongono all’imposizione paterna di indossare il velo. Danush, immigrato clandestinamente dall’Albania, che cerca di integrarsi tenendo nascoste le proprie origini. Liang, studente cinese di nazionalità italiana con la vocazione per l’insegnamento, che lotta per realizzare i propri sogni. Sullo sfondo, scorci del loro ambiente d’origine e il paesaggio sociale di Milano nel secondo decennio del Duemila.

Dopo Figli mancati, uscito per Armando Curcio Editore pochi mesi fa, Figli del mondo chiude il cerchio di adolescenti in difficoltà le cui vite si sfiorano, a volte si intrecciano nelle aule indifferenti di un liceo milanese.

Storie credibili e coinvolgenti, raccontate senza sconti in una scrittura fluente ma accuratissima, mai eccessiva. 

L’AUTRICE

Claudia Provenzano, nata a Milano nel 1968, vive fra la sua città e Monteverdi Marittimo, un paesino dell’entroterra toscano. Durante gli anni del liceo, vince un concorso bandito dal consolato americano per un corso di giornalismo negli Usa, supera la selezione e vince l’ammissione, ma la famiglia non le concede di partire. La passione per la scrittura resterà il centro inesploso delle sue attività. Si laurea in Filosofia estetica alla Statale di Milano e consegue un Master in Storia della letteratura israeliana all’Università ebraica di Gerusalemme. Per circa dieci anni si occupa di fotografia artistica, ottenendo premi nazionali e internazionali. Negli anni Novanta collabora alla Triennale di Milano come assistente alla direzione della sezione multimediale, scrivendo testi critici sulla fotografia. Dal 1997 insegna Comunicazioni visive, Filosofia e Psicologia. Dal 2000 si dedica interamente alla scrittura. Con Armando Curcio Editore ha pubblicato Storia di Miryam (premio speciale della giuria Franz Kafka Italia), Le ragioni degli altri (2018, finalista al premio internazionale Giovane Holden) e Figli mancati (2020, primo classificato al premio internazionale Montefiore, Pegasus Cattolica), di cui Figli del mondo è l’ideale seconda parte.

Informazioni aggiuntive

Anno

Autore

Collana

Copertina

Formato

Genere

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Figli del mondo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI