Menu

Il segno dell'angelo

14,90 14,15

La vita è un dono enorme, il saperla non infinita la rende un capo lavoro da vivere appieno…

36 disponibili

COD 9788868685225 Categorie , , , Tag , ,

Condividi:

Descrizione

In una Buenos Aires ricca di colori e contraddizioni, destini umani e immortali si incrociano e le esistenze di tutti i personaggi coinvolti cambiano per sempre, fino all’inatteso finale. Estrella, un an-gelo di quarto livello, decide di abbandonare il Paradiso per tornare sulla Terra e salvare Manuel, il suo «protetto», prima che questi muoia. Ma anche il Demonio scatena il proprio letale segugio, Martin, un mercenario senza pietà, che si mette sulle tracce di Estrella e Manuel. La lotta tra il bene e il male sarà estrema, ma alla fine… Primo classificato come mano-scritto inedito ai concorsi letterari Residenze Gregoriane 2019 e Officine Narrative Carello 2020, ha già ottenuto importanti ricono-scimenti in numerosi premi letterari nazionali.

L’AUTRICE

Annapaola Prestia nasce a Gorizia 40 anni fa, ma il suo amore per la scrittura ha radici molto lontane: ha scritto il suo primo racconto all’età di sei anni, sull’amicizia struggente tra una ninfea e un albero, per protestare contro la ce-mentificazione selvaggia del paesino siciliano da cui ha origine la sua famiglia, e ha proseguito scrivendo in classe romanzi e storie su pirati e donzelle. Nella vita è una psicologa, ma è nel cuore una scrittrice. I suoi primi tre romanzi Caro agli Dei…, Stelle in silenzio e Ewas hanno ricevuto molti premi letterari e riconoscimenti dalla critica e dal pubblico.

Informazioni aggiuntive

Anno

Autore

Copertina

Formato

Genere

2 recensioni per Il segno dell’angelo

  1. Recensire_libri

    Non è poi così male uscire dalla propria comfort zone

    L’urban fantasy non è proprio un genere con cui pensavo di poter sviluppare una qualsivoglia sintonia. Mi sbagliavo, “Il segno dell’angelo” mi ha illuminato su una realtà che non conoscevo. Procediamo con ordine.

    La lotta tra bene e male è un tema sdoganato, ma raramente riesce ad assumere delle sembianze realistiche, inusuali e originali. La storia di Estrella, un angelo che rinuncia ad una eternità di privilegi nel Paradiso pur di redimere un singolo essere umano, Manuel, dal peccato e dalla dannazione, è sia commovente che un puro atto d’amore. D’altra parte, Martin, il demone servitore del diavolo che deve attirare a sé l’anima compromessa dell’uomo che Estrella tenta di salvare, inaugura un intreccio altrettanto avvincente. Gli altri personaggi del romanzo come la Loba, Princessa, l’Astuto sono ben caratterizzati e giocano un ruolo determinate. Non sono di certo delle controfigure.

    L’autrice non solo ambienta la sua storia a Buenos Aires, Argentina, ma la inserisce perfettamente nel tessuto sociale argentino non sempre appagante e tranquillo. Ne consegue una narrazione credibile e riuscita, almeno dal punto di vista contenutistico. Nonostante “Il segno dell’angelo” sia un urban fantasy, il livello di suspense che il lettore respira è degno di un thriller di spessore. È un libro che si divora, letteralmente, e ti trascina verso un finale in bilico e al cardiopalma.

    Il ritmo della narrazione è sostenuto e la prosa dell’autrice rimane sempre scorrevole e coinvolgente. Non è un libro brevissimo, eppure l’ho finito in un paio di giorni (ci sarà un motivo?). Lo stile, per me, non è un dettaglio trascurabile. “Il segno dell’angelo” è un romanzo ben scritto che indaga i punti di vista di ogni personaggio principale. ”L’immaginario” costruito “ad hoc” dall’autrice è convincente. Non sarà un romanzo perfetto, ma mi ha spinto a leggere nuovamente Fantasy, cosa che non avrei mai contemplato.

  2. Jessica vernola

    Ancora una volta Annapaola Prestia si conferma una grandissima scrittrice mettendo al mondo un altro capolavoro! Creature del Paradiso e dell’Inferno combattono tra loro per la conquista di un’anima sull’orlo della perdizione. Ma nessuno di loro ha fatto i conti con la passione, il desiderio e l’amore, emozioni terrene capaci di soggiogare qualsiasi cuore, anche quello più difficile da scalfire. Ma in questo libro c’è anche il dolore, la paura, la mancanza, tutti quei sentimenti che inevitabilmente fanno parte dell’essere umano. Annapaola con le sue grandi doti narrative trasmette al lettore ogni singola sensazione ed emozione provate dai protagonisti ed è proprio quello che ti trasporta dalla prima all’ultima pagina. Mentre i capitoli scorrono sembra di trovarsi prima in Paradiso, a vivere di eterna felicità per poi discendere nell’arido deserto dove eternamente vaga il Segugio del Demonio. Ma è quando si arriva alle vicende terrestri nella caotica Buenos Aires che il lettore si ritrova in un turbine di emozioni. Emozioni con cui dovranno fare i conti anche i nostri protagonisti ultraterreni.
    Potrei andare avanti e raccontare molto di più, eppure mi fermo qui nella speranza di aver toccato la vostra curiosità. Compratelo, regalatelo, sopratutto regalate questo libro perché riceverlo è davvero un grande dono per fuggire dalla vita di tutti i giorni!
    Annapaola sta preparando altri due libri per quelle che diventerà, secondo me, una spettacolare trilogia!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Descrizione

In una Buenos Aires ricca di colori e contraddizioni, destini umani e immortali si incrociano e le esistenze di tutti i personaggi coinvolti cambiano per sempre, fino all’inatteso finale. Estrella, un an-gelo di quarto livello, decide di abbandonare il Paradiso per tornare sulla Terra e salvare Manuel, il suo «protetto», prima che questi muoia. Ma anche il Demonio scatena il proprio letale segugio, Martin, un mercenario senza pietà, che si mette sulle tracce di Estrella e Manuel. La lotta tra il bene e il male sarà estrema, ma alla fine… Primo classificato come mano-scritto inedito ai concorsi letterari Residenze Gregoriane 2019 e Officine Narrative Carello 2020, ha già ottenuto importanti ricono-scimenti in numerosi premi letterari nazionali.

L’AUTRICE

Annapaola Prestia nasce a Gorizia 40 anni fa, ma il suo amore per la scrittura ha radici molto lontane: ha scritto il suo primo racconto all’età di sei anni, sull’amicizia struggente tra una ninfea e un albero, per protestare contro la ce-mentificazione selvaggia del paesino siciliano da cui ha origine la sua famiglia, e ha proseguito scrivendo in classe romanzi e storie su pirati e donzelle. Nella vita è una psicologa, ma è nel cuore una scrittrice. I suoi primi tre romanzi Caro agli Dei…, Stelle in silenzio e Ewas hanno ricevuto molti premi letterari e riconoscimenti dalla critica e dal pubblico.

Informazioni aggiuntive

Anno

Autore

Copertina

Formato

Genere

2 recensioni per Il segno dell’angelo

  1. Recensire_libri

    Non è poi così male uscire dalla propria comfort zone

    L’urban fantasy non è proprio un genere con cui pensavo di poter sviluppare una qualsivoglia sintonia. Mi sbagliavo, “Il segno dell’angelo” mi ha illuminato su una realtà che non conoscevo. Procediamo con ordine.

    La lotta tra bene e male è un tema sdoganato, ma raramente riesce ad assumere delle sembianze realistiche, inusuali e originali. La storia di Estrella, un angelo che rinuncia ad una eternità di privilegi nel Paradiso pur di redimere un singolo essere umano, Manuel, dal peccato e dalla dannazione, è sia commovente che un puro atto d’amore. D’altra parte, Martin, il demone servitore del diavolo che deve attirare a sé l’anima compromessa dell’uomo che Estrella tenta di salvare, inaugura un intreccio altrettanto avvincente. Gli altri personaggi del romanzo come la Loba, Princessa, l’Astuto sono ben caratterizzati e giocano un ruolo determinate. Non sono di certo delle controfigure.

    L’autrice non solo ambienta la sua storia a Buenos Aires, Argentina, ma la inserisce perfettamente nel tessuto sociale argentino non sempre appagante e tranquillo. Ne consegue una narrazione credibile e riuscita, almeno dal punto di vista contenutistico. Nonostante “Il segno dell’angelo” sia un urban fantasy, il livello di suspense che il lettore respira è degno di un thriller di spessore. È un libro che si divora, letteralmente, e ti trascina verso un finale in bilico e al cardiopalma.

    Il ritmo della narrazione è sostenuto e la prosa dell’autrice rimane sempre scorrevole e coinvolgente. Non è un libro brevissimo, eppure l’ho finito in un paio di giorni (ci sarà un motivo?). Lo stile, per me, non è un dettaglio trascurabile. “Il segno dell’angelo” è un romanzo ben scritto che indaga i punti di vista di ogni personaggio principale. ”L’immaginario” costruito “ad hoc” dall’autrice è convincente. Non sarà un romanzo perfetto, ma mi ha spinto a leggere nuovamente Fantasy, cosa che non avrei mai contemplato.

  2. Jessica vernola

    Ancora una volta Annapaola Prestia si conferma una grandissima scrittrice mettendo al mondo un altro capolavoro! Creature del Paradiso e dell’Inferno combattono tra loro per la conquista di un’anima sull’orlo della perdizione. Ma nessuno di loro ha fatto i conti con la passione, il desiderio e l’amore, emozioni terrene capaci di soggiogare qualsiasi cuore, anche quello più difficile da scalfire. Ma in questo libro c’è anche il dolore, la paura, la mancanza, tutti quei sentimenti che inevitabilmente fanno parte dell’essere umano. Annapaola con le sue grandi doti narrative trasmette al lettore ogni singola sensazione ed emozione provate dai protagonisti ed è proprio quello che ti trasporta dalla prima all’ultima pagina. Mentre i capitoli scorrono sembra di trovarsi prima in Paradiso, a vivere di eterna felicità per poi discendere nell’arido deserto dove eternamente vaga il Segugio del Demonio. Ma è quando si arriva alle vicende terrestri nella caotica Buenos Aires che il lettore si ritrova in un turbine di emozioni. Emozioni con cui dovranno fare i conti anche i nostri protagonisti ultraterreni.
    Potrei andare avanti e raccontare molto di più, eppure mi fermo qui nella speranza di aver toccato la vostra curiosità. Compratelo, regalatelo, sopratutto regalate questo libro perché riceverlo è davvero un grande dono per fuggire dalla vita di tutti i giorni!
    Annapaola sta preparando altri due libri per quelle che diventerà, secondo me, una spettacolare trilogia!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PRODOTTI CORRELATI