Menu

Jago e il cardinale

19,00 18,05

Le anime pie e le anime nere del clero nella Roma del Cinquecento

Un salto indietro nel tempo, a metà del Cinquecento, in una Roma fastosa e in espansione dove nobiltà e clero conducono i giochi di potere…

Condividi:

Descrizione

Un salto indietro nel tempo, a metà del Cinquecento, in una Roma fastosa e in espansione dove nobiltà e clero conducono i giochi di potere. La voce narrante, che ci descrive con dovizia di particolari le vicende storiche di quel periodo, è quella di Jago, un giovane figlio di contadini che viene affidato al vescovo Bartolomeo. L’alto prelato lo porta con sé a Roma nominandolo suo segretario personale. Le loro vite si intrecciano con la storia di Roma: il Concilio di Trento, la movimentazione dell’obelisco vaticano, l’ultimazione della cupola di San Pietro, la costruzione del Palazzo Farrattini di Roma (oggi parte del Palazzo di Propaganda Fide).

Durante tutto il racconto aleggia un mistero che lega indissolubilmente queste diversissime personalità. Solamente nelle ultime pagine si svelerà il delicato “accordo” che li ha accompagnati per quasi 50 anni.


L’AUTORE

Ettore Farrattini Pojani, nato a Roma, è sempre rimasto legato alle sue origini umbre. La storia della sua genealogia aveva già ispirato il precedente romanzo Le nove vite di Tito d’Amelia (Armando Curcio Editore) che ha ottenuto diversi riconoscimenti: Premio della giuria allo Switzerland Literary Prize, finalista nei premi Caravaggio 2022 e Michelangelo Buonarroti 2022, 5° classificato al Premio letterario Città di Sarzana, Premio della Giuria al Concorso Winning Book 2023, Menzione speciale al Premio Litterae Fiorentinae. La passione per la ricerca storica l’ha portato ad approfondire in questo romanzo la vita di un suo prestigioso antenato, il cardinale Bartolomeo III Farrattini a cui è dedicata la via Frattina, una delle vie più famose di Roma.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Jago e il cardinale”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Descrizione

Un salto indietro nel tempo, a metà del Cinquecento, in una Roma fastosa e in espansione dove nobiltà e clero conducono i giochi di potere. La voce narrante, che ci descrive con dovizia di particolari le vicende storiche di quel periodo, è quella di Jago, un giovane figlio di contadini che viene affidato al vescovo Bartolomeo. L’alto prelato lo porta con sé a Roma nominandolo suo segretario personale. Le loro vite si intrecciano con la storia di Roma: il Concilio di Trento, la movimentazione dell’obelisco vaticano, l’ultimazione della cupola di San Pietro, la costruzione del Palazzo Farrattini di Roma (oggi parte del Palazzo di Propaganda Fide).

Durante tutto il racconto aleggia un mistero che lega indissolubilmente queste diversissime personalità. Solamente nelle ultime pagine si svelerà il delicato “accordo” che li ha accompagnati per quasi 50 anni.


L’AUTORE

Ettore Farrattini Pojani, nato a Roma, è sempre rimasto legato alle sue origini umbre. La storia della sua genealogia aveva già ispirato il precedente romanzo Le nove vite di Tito d’Amelia (Armando Curcio Editore) che ha ottenuto diversi riconoscimenti: Premio della giuria allo Switzerland Literary Prize, finalista nei premi Caravaggio 2022 e Michelangelo Buonarroti 2022, 5° classificato al Premio letterario Città di Sarzana, Premio della Giuria al Concorso Winning Book 2023, Menzione speciale al Premio Litterae Fiorentinae. La passione per la ricerca storica l’ha portato ad approfondire in questo romanzo la vita di un suo prestigioso antenato, il cardinale Bartolomeo III Farrattini a cui è dedicata la via Frattina, una delle vie più famose di Roma.

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Jago e il cardinale”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PRODOTTI CORRELATI

Curcio Store