L'enigma della croce inca

14,90 14,15

«Le ombre sono sempre più vicine, le sento incombere sul mio animo e temo che presto prevarranno. Mi sto opponendo loro con tutte le mie forze, ma sono potenti, troppo potenti».

40 disponibili

COD 988868684846 Categorie , , , Tag , ,

Condividi:

Descrizione

Da un lontano passato risalente all’Impero dorato degli Inca giungono inaspettati messaggi legati alla simbologia andina. Toccherà a Ingrid, discendente della bella Yoana, ancora gravata dalla maledizione del dio Sole, assieme al fidanzato Robert, al padre Irven e a sua moglie Beatrice, esperta delle antiche civiltà, risolvere l’enigma che sembra turbare la felicità dei due giovani in attesa di un figlio. Sarà proprio la «dolce attesa» a riservare nuove sorprese. I messaggi che tormentano Ingrid sono collegati all’interpretazione di un antico sistema di comunicazione basato sui simboli raffigurati sui tokapu, i tessuti mirabilmente creati dalle Vergini del Sole e destinati ai sovrani inca. Ingrid è destinataria di messaggi ineludibili, grazie ai quali la ragazza riuscirà, con l’aiuto della dea Luna che provocherà «l’eclissi fatale», a risolvere l’enigma della croce inca.

L’Autore

Stefano Ventura è nato a Casalmaggiore (Cr) dove risiede. Laureato presso l’ISEF di Bologna, è stato docente di Scienze motorie e sportive nell’Istituto superiore E. Sanfelice di Viadana (Mn). Ha pubblicato, tra gli altri, la trilogia di racconti Dal Sole alla Luna (2013), Cosmas l’eroe dell’Impero (Nuova Prhomos, 2014), La spada Damasco (Booksprint, 2015, tradotto anche in spagnolo nel 2017) che ha presentato in diretta streaming presso il Palafiori di Sanremo in occasione del 66° Festival della canzone italiana, e Francesco Girolamo (Albatros Il Filo, 2016), del quale è stata realizzata una riduzione teatrale. Per Armando Curcio Editore ha pubblicato nel 2019 Il codice inca, di cui L’enigma della croce inca costituisce lo sviluppo narrativo.

Informazioni aggiuntive

Anno

Autore

Copertina

Formato

Pagine

9 recensioni per L’enigma della croce inca

  1. Katy

    Attendevo da tempo la continuazione de “Il Codice Inca” di Stefano Ventura e finalmente è arrivato. Il primo libro mi ha intrigato fin dalle prime righe e il suo naturale prosieguo ha superato le mie aspettative. L’ho letto in un volo. Il libro è un crescendo di colpi di scena inaspettati, alternati tra il passato e il presente, dall’Impero dorato degli Inca ai giorni nostri. Contiene i presupposti del libro giallo ma anche dell’intrigo storico. Un libro per ogni età. Lo consiglio.

  2. Tascarella Calogero

    Un romanzo che attraversa il tempo, i luoghi di due potenti e vasti imperi del passato e si ferrma a Roma e a Cozco. Con sicura abilità narrativa. Con perfetta e documentata descrizione di ambienti e di riti antichi, in un crescendo di mistero, l’autore prende per mano il lettore, lo avvolge con la sua ricca fantasia, lo fa viaggiare tra presente e passato e lo immerge nella grande civiltà inca alla scoperta della soluzione dell’enigma della croce.

  3. Carlo e Luisa

    Il racconto, quale continuazione del primo romanzo “Il Codice Inca”, offre una lettura intrigante tra fantasia, storia e realtà con alternanza narrativa tra passato e presente di luoghi e di protagonisti.
    Il testo presenta con piacevole scorrevolezza e semplicità un susseguirsi di episodi imprevisti e misteriosi che pur permeati di suspence e di fantasia, sottintende un notevole lavoro di ricerca storica da parte dell’autore.

    Libro da consigliare vivamente.

  4. Agostino Soliani

    Mi sono trovato tra le mani un libro prezioso, che coinvolge, da conservare.
    L’Enigma della Croce Inca di Stefano Ventura, Armando Curcio editore, Giugno 2020, mi ha accompagnato fino all’ultima pagina, appassionandomi all’enigma presente nella trama del racconto che si sviluppa tra un lontano passato nell’impero Inca e un presente nella città Roma.
    Nel libro traspare la curiosità dell’Autore nell’approfondire vicende e costumi di uno dei popoli precolombiani, tema già presente in altre opere dello stesso.
    La scrittura è scorrevole e il ritmo narrativo incalzante.
    Da leggere!

  5. Dante

    L’azione è trascinante e il ritmo serrato, il tutto condito dal fascino di un’antica civiltà scomparsa, che non può non coinvolgere con il suo mistero. La trama del libro non segue uno schema consueto, ma è ben congeniata, ricca di colpi di scena, non ci sono passaggi privi di connessione o situazioni scontate,. Il racconto scorre bene e la tensione è sempre percepibile. Ventura tesse un affascinante retroscena ricco di elementi storici ed enigmatici che vanno dalle credenze incaiche al modo di comunicazione, i Tokapu e li miscela sapientemente nel mondo attuale. Non posso che consigliare di leggere appassionatamente “L’enigma della croce Inca” dall’inizio alla fine, augurandomi che anche i nuovi romanzi dell’autore mantengano ancora questa piacevole vena creativa.

  6. Sandra

    Conosco lo scrittore e in quest’ultimo romanzo è al meglio di sé. La storia è affascinante e coinvolgente e il lettore è subito attratto dalla presentazione di eventi accaduti nel lontano passato dell’impero Inca. Spetterà a Ingrid discendente di Yoana, Vergine del dio Sole, risolvere l’enigma dei messaggi a lei destinati, connessi a un antico sistema di comunicazione. In una magistrale alternanza tra passato e presente che permette di raggiungere direzioni inaspettate, con i più tradizionali colpi di scena che ci si attende durante il progredire della narrazione, si ha l’impressione che prevalga non la parte più forte ma quella più intelligente e perspicace.

  7. Emma

    Definire l’Enigma della Croce Inca un romanzo di fantasia non renderebbe giustizia né al romanzo né al suo autore. Più ci si addentra nel racconto e più ci si rende conto che sotto l’incalzare degli avvenimenti c’è un accurato studio e un’accurata ricerca degli usi costumi e religiosità di questo popolo affascinante e che vengono svelati nello svolgersi del racconto. Depositaria di queste conoscenze è “Mama” e suo compito è trasmetterle. Ma come avviene è da scoprire. Parte dell’azione si svolge nel pieno splendore di questo impero e parte nei nostri giorni. Gli avvenimenti antichi si intersecano con quelli moderni influenzandoli. Il passaggio dal passato al presente viene sottolineato anche dalla grafica che cambia se l’azione si svolge nel passato o nel presente. Come in tutti i romanzi c’è una conclusione. Ma c’è una conclusione?
    Si presagisce un seguito che aspetterò.

  8. Angela

    Sorprendente è la curiosità, la ricerca e dunque la profonda conoscenza dei miti e delle tradizioni del popolo Inca, che l’autore inserisce con grande abilità nelle vicende presenti e passate vissute dai personaggi del romanzo.
    Aspettiamo il terzo libro!!!

  9. Angela

    Sorprendente è la curiosità, la ricerca e dunque la conoscenza dei miti e delle tradizioni del popolo Inca, che l’autore inserisce con grande abilità nelle vicende vissute nel passato e nel presente dai personaggi del romanzo.
    Aspettiamo il terzo libro!!!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

Da un lontano passato risalente all’Impero dorato degli Inca giungono inaspettati messaggi legati alla simbologia andina. Toccherà a Ingrid, discendente della bella Yoana, ancora gravata dalla maledizione del dio Sole, assieme al fidanzato Robert, al padre Irven e a sua moglie Beatrice, esperta delle antiche civiltà, risolvere l’enigma che sembra turbare la felicità dei due giovani in attesa di un figlio. Sarà proprio la «dolce attesa» a riservare nuove sorprese. I messaggi che tormentano Ingrid sono collegati all’interpretazione di un antico sistema di comunicazione basato sui simboli raffigurati sui tokapu, i tessuti mirabilmente creati dalle Vergini del Sole e destinati ai sovrani inca. Ingrid è destinataria di messaggi ineludibili, grazie ai quali la ragazza riuscirà, con l’aiuto della dea Luna che provocherà «l’eclissi fatale», a risolvere l’enigma della croce inca.

L’Autore

Stefano Ventura è nato a Casalmaggiore (Cr) dove risiede. Laureato presso l’ISEF di Bologna, è stato docente di Scienze motorie e sportive nell’Istituto superiore E. Sanfelice di Viadana (Mn). Ha pubblicato, tra gli altri, la trilogia di racconti Dal Sole alla Luna (2013), Cosmas l’eroe dell’Impero (Nuova Prhomos, 2014), La spada Damasco (Booksprint, 2015, tradotto anche in spagnolo nel 2017) che ha presentato in diretta streaming presso il Palafiori di Sanremo in occasione del 66° Festival della canzone italiana, e Francesco Girolamo (Albatros Il Filo, 2016), del quale è stata realizzata una riduzione teatrale. Per Armando Curcio Editore ha pubblicato nel 2019 Il codice inca, di cui L’enigma della croce inca costituisce lo sviluppo narrativo.

Informazioni aggiuntive

Anno

Autore

Copertina

Formato

Pagine

9 recensioni per L’enigma della croce inca

  1. Katy

    Attendevo da tempo la continuazione de “Il Codice Inca” di Stefano Ventura e finalmente è arrivato. Il primo libro mi ha intrigato fin dalle prime righe e il suo naturale prosieguo ha superato le mie aspettative. L’ho letto in un volo. Il libro è un crescendo di colpi di scena inaspettati, alternati tra il passato e il presente, dall’Impero dorato degli Inca ai giorni nostri. Contiene i presupposti del libro giallo ma anche dell’intrigo storico. Un libro per ogni età. Lo consiglio.

  2. Tascarella Calogero

    Un romanzo che attraversa il tempo, i luoghi di due potenti e vasti imperi del passato e si ferrma a Roma e a Cozco. Con sicura abilità narrativa. Con perfetta e documentata descrizione di ambienti e di riti antichi, in un crescendo di mistero, l’autore prende per mano il lettore, lo avvolge con la sua ricca fantasia, lo fa viaggiare tra presente e passato e lo immerge nella grande civiltà inca alla scoperta della soluzione dell’enigma della croce.

  3. Carlo e Luisa

    Il racconto, quale continuazione del primo romanzo “Il Codice Inca”, offre una lettura intrigante tra fantasia, storia e realtà con alternanza narrativa tra passato e presente di luoghi e di protagonisti.
    Il testo presenta con piacevole scorrevolezza e semplicità un susseguirsi di episodi imprevisti e misteriosi che pur permeati di suspence e di fantasia, sottintende un notevole lavoro di ricerca storica da parte dell’autore.

    Libro da consigliare vivamente.

  4. Agostino Soliani

    Mi sono trovato tra le mani un libro prezioso, che coinvolge, da conservare.
    L’Enigma della Croce Inca di Stefano Ventura, Armando Curcio editore, Giugno 2020, mi ha accompagnato fino all’ultima pagina, appassionandomi all’enigma presente nella trama del racconto che si sviluppa tra un lontano passato nell’impero Inca e un presente nella città Roma.
    Nel libro traspare la curiosità dell’Autore nell’approfondire vicende e costumi di uno dei popoli precolombiani, tema già presente in altre opere dello stesso.
    La scrittura è scorrevole e il ritmo narrativo incalzante.
    Da leggere!

  5. Dante

    L’azione è trascinante e il ritmo serrato, il tutto condito dal fascino di un’antica civiltà scomparsa, che non può non coinvolgere con il suo mistero. La trama del libro non segue uno schema consueto, ma è ben congeniata, ricca di colpi di scena, non ci sono passaggi privi di connessione o situazioni scontate,. Il racconto scorre bene e la tensione è sempre percepibile. Ventura tesse un affascinante retroscena ricco di elementi storici ed enigmatici che vanno dalle credenze incaiche al modo di comunicazione, i Tokapu e li miscela sapientemente nel mondo attuale. Non posso che consigliare di leggere appassionatamente “L’enigma della croce Inca” dall’inizio alla fine, augurandomi che anche i nuovi romanzi dell’autore mantengano ancora questa piacevole vena creativa.

  6. Sandra

    Conosco lo scrittore e in quest’ultimo romanzo è al meglio di sé. La storia è affascinante e coinvolgente e il lettore è subito attratto dalla presentazione di eventi accaduti nel lontano passato dell’impero Inca. Spetterà a Ingrid discendente di Yoana, Vergine del dio Sole, risolvere l’enigma dei messaggi a lei destinati, connessi a un antico sistema di comunicazione. In una magistrale alternanza tra passato e presente che permette di raggiungere direzioni inaspettate, con i più tradizionali colpi di scena che ci si attende durante il progredire della narrazione, si ha l’impressione che prevalga non la parte più forte ma quella più intelligente e perspicace.

  7. Emma

    Definire l’Enigma della Croce Inca un romanzo di fantasia non renderebbe giustizia né al romanzo né al suo autore. Più ci si addentra nel racconto e più ci si rende conto che sotto l’incalzare degli avvenimenti c’è un accurato studio e un’accurata ricerca degli usi costumi e religiosità di questo popolo affascinante e che vengono svelati nello svolgersi del racconto. Depositaria di queste conoscenze è “Mama” e suo compito è trasmetterle. Ma come avviene è da scoprire. Parte dell’azione si svolge nel pieno splendore di questo impero e parte nei nostri giorni. Gli avvenimenti antichi si intersecano con quelli moderni influenzandoli. Il passaggio dal passato al presente viene sottolineato anche dalla grafica che cambia se l’azione si svolge nel passato o nel presente. Come in tutti i romanzi c’è una conclusione. Ma c’è una conclusione?
    Si presagisce un seguito che aspetterò.

  8. Angela

    Sorprendente è la curiosità, la ricerca e dunque la profonda conoscenza dei miti e delle tradizioni del popolo Inca, che l’autore inserisce con grande abilità nelle vicende presenti e passate vissute dai personaggi del romanzo.
    Aspettiamo il terzo libro!!!

  9. Angela

    Sorprendente è la curiosità, la ricerca e dunque la conoscenza dei miti e delle tradizioni del popolo Inca, che l’autore inserisce con grande abilità nelle vicende vissute nel passato e nel presente dai personaggi del romanzo.
    Aspettiamo il terzo libro!!!

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI