Sociologia del giornalismo

21,00

In arrivo...
Categoria

Condividi:

Descrizione

AUTORE

Carmine D’Urso, classe 1970, è laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Consegue poi Master in Comunicazione dell’Accademia Nazionale di Medicina e specializzazioni tra cui, la più recente, in Social Media Marketing. Ottiene, nel 1994 il tesserino da giornalista entrando a far parte dell’Ordine. Svolge l’attività di Capo Ufficio Stampa per importanti Enti e Organi governativi come la Camera dei Deputati, la Presidenza della Provincia di Roma e il Comune di Roma. Collabora con importanti testate
giornalistiche cartacee e televisive, come Il giornale d’Italia, Il Tempo, Il Corriere dello Sport, Sky. È Conduttore e Direttore Responsabile di Media Event, informazione365.net e esserewebradio.it, è inoltre docente presso numerosi istituti superiori e professore di Scrittura giornalistica per il corso di laurea Triennale in Mediazione linguistica in Editoria e marketing presso l’Istituto Armando Curcio.

SINOSSI

Riprendendo le parole di Gino Falleri, già vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti del Lazio e presidente dell’Eapo&IC, il giornalismo, senza scomodare Thomas Jefferson o Joseph Pulitzer, è andare, vedere e raccontare i fatti, con l’aggiunta che il giornalista ha anche l’obbligo di essere indipendente, indisponente e irriverente. Il suo padrone, come diceva Indro Montanelli, è solo il lettore. Dati questi presupposti, Sociologia del giornalismo nasce con l’intento di fornire in
maniera concreta, attraverso l’esperienza dell’autore, «un supporto alle giovani leve che si avvicinano al mondo della comunicazione», specie in un’epoca complessa come quella attuale.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Sociologia del giornalismo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

AUTORE

Carmine D’Urso, classe 1970, è laureato in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza”. Consegue poi Master in Comunicazione dell’Accademia Nazionale di Medicina e specializzazioni tra cui, la più recente, in Social Media Marketing. Ottiene, nel 1994 il tesserino da giornalista entrando a far parte dell’Ordine. Svolge l’attività di Capo Ufficio Stampa per importanti Enti e Organi governativi come la Camera dei Deputati, la Presidenza della Provincia di Roma e il Comune di Roma. Collabora con importanti testate
giornalistiche cartacee e televisive, come Il giornale d’Italia, Il Tempo, Il Corriere dello Sport, Sky. È Conduttore e Direttore Responsabile di Media Event, informazione365.net e esserewebradio.it, è inoltre docente presso numerosi istituti superiori e professore di Scrittura giornalistica per il corso di laurea Triennale in Mediazione linguistica in Editoria e marketing presso l’Istituto Armando Curcio.

SINOSSI

Riprendendo le parole di Gino Falleri, già vicepresidente dell’Ordine dei giornalisti del Lazio e presidente dell’Eapo&IC, il giornalismo, senza scomodare Thomas Jefferson o Joseph Pulitzer, è andare, vedere e raccontare i fatti, con l’aggiunta che il giornalista ha anche l’obbligo di essere indipendente, indisponente e irriverente. Il suo padrone, come diceva Indro Montanelli, è solo il lettore. Dati questi presupposti, Sociologia del giornalismo nasce con l’intento di fornire in
maniera concreta, attraverso l’esperienza dell’autore, «un supporto alle giovani leve che si avvicinano al mondo della comunicazione», specie in un’epoca complessa come quella attuale.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Sociologia del giornalismo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI