Menu

L’importanza di fare l’Ernesto

18,90 17,95

«La Vita imita l’Arte più di quanto l’Arte non imiti la Vita».

Una commedia frivola per persone serie

Condividi:

Descrizione

La commedia è stata rappresentata per la prima volta nel 1895 e racconta la doppia vita dei due protagonisti maschili. L’ironia spiccata si scaglia apertamente contro il moralismo ipocrita della società vittoriana borghese, in cui sembra contare solo la forma. I due scapoli si ritrovano a sfruttare per secondi fini lo stesso pseudonimo, Ernest, ma tutto sembra precipitare quando si innamorano di due donne con l’unico ideale di sposare proprio un qualsiasi Ernest. Da qui prendono il via una serie di divertenti equivoci, scambi d’identità e bizzarri tentativi di salvare le apparenze.

The importance of being Earnest è una commedia contraddistinta da un’ironia davvero peculiare, spesso bizzarra. Per non perdere questa prerogativa e conservare invece ogni riferimento e deviazione, ho giocato con la ricchezza semantica della lingua italiana, cercando di rispettare la sacralità del testo originale e allo stesso tempo lasciandomi stuzzicare dal frizzante connubio delle due lingue e culture. Senza ammettere sconfitta, ma soltanto consapevolezza, vi lascio dunque questa nota, sperando che possiate comprendere la differenza tra le due lingue, apprezzarla e quindi valorizzarla come tale.


Oscar Wilde è nato a Dublino nel 1854. Oltre a imporsi come scrittore affermato, è stato poeta, giornalista e saggista: un personaggio poliedrico, controverso e provocatorio in una società perbenista, che si è sempre contraddistinto per l’irrefrenabile ricerca di lusso ed eccessi, dando vita all’immaginario collettivo del dandy. Autore di racconti, saggi, poesie e opere teatrali, è ricordato soprattutto per il suo unico romanzo e capolavoro, Il ritratto di Dorian Gray.

Valentina Avon è nata a San Daniele del Friuli nel 1992 e si occupa di traduzioni specialistiche. Parla ben otto lingue e ha conseguito una laurea in Editoria e Marketing presso l’Istituto Armando Curcio. Affascinata dall’astronomia e specializzata in energia, emissioni e sostenibilità, attualmente vive in Svezia, da dove esordisce con la traduzione letteraria L’importanza di fare l’Ernesto.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’importanza di fare l’Ernesto”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Descrizione

La commedia è stata rappresentata per la prima volta nel 1895 e racconta la doppia vita dei due protagonisti maschili. L’ironia spiccata si scaglia apertamente contro il moralismo ipocrita della società vittoriana borghese, in cui sembra contare solo la forma. I due scapoli si ritrovano a sfruttare per secondi fini lo stesso pseudonimo, Ernest, ma tutto sembra precipitare quando si innamorano di due donne con l’unico ideale di sposare proprio un qualsiasi Ernest. Da qui prendono il via una serie di divertenti equivoci, scambi d’identità e bizzarri tentativi di salvare le apparenze.

The importance of being Earnest è una commedia contraddistinta da un’ironia davvero peculiare, spesso bizzarra. Per non perdere questa prerogativa e conservare invece ogni riferimento e deviazione, ho giocato con la ricchezza semantica della lingua italiana, cercando di rispettare la sacralità del testo originale e allo stesso tempo lasciandomi stuzzicare dal frizzante connubio delle due lingue e culture. Senza ammettere sconfitta, ma soltanto consapevolezza, vi lascio dunque questa nota, sperando che possiate comprendere la differenza tra le due lingue, apprezzarla e quindi valorizzarla come tale.


Oscar Wilde è nato a Dublino nel 1854. Oltre a imporsi come scrittore affermato, è stato poeta, giornalista e saggista: un personaggio poliedrico, controverso e provocatorio in una società perbenista, che si è sempre contraddistinto per l’irrefrenabile ricerca di lusso ed eccessi, dando vita all’immaginario collettivo del dandy. Autore di racconti, saggi, poesie e opere teatrali, è ricordato soprattutto per il suo unico romanzo e capolavoro, Il ritratto di Dorian Gray.

Valentina Avon è nata a San Daniele del Friuli nel 1992 e si occupa di traduzioni specialistiche. Parla ben otto lingue e ha conseguito una laurea in Editoria e Marketing presso l’Istituto Armando Curcio. Affascinata dall’astronomia e specializzata in energia, emissioni e sostenibilità, attualmente vive in Svezia, da dove esordisce con la traduzione letteraria L’importanza di fare l’Ernesto.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’importanza di fare l’Ernesto”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PRODOTTI CORRELATI

Curcio Store