Alice nel Paese delle Meraviglie

2,99

Formato PDF

Condividi:

1 recensione per Alice nel Paese delle Meraviglie

  1. Olimpia Capitano

    Alice nel Paese delle meraviglie è un grande classico intramontabile, che ci porta dentro un mondo capovolto, stravolgendo le nostre convinzioni. Il viaggio metaforico è quello di un percorso di crescita che ci parla di molti dei nodi evocativi della formazione di ciascuno. Ci racconta però anche dell’essere bambini, non solo riferendosi ai soggetti in sé, ma pure riportandoci alla dimensione fanciullesca di tutte e di tutti in contrapposizione alla frenesia, del Bianconiglio, che ben rappresenta l’uomo adulto, ossessionato dal tempo e dai doveri, nonché vittima del potere altrui, in questo caso rappresentato dalla crudele e ingiusta Regina di Cuori. Il paese delle meraviglie è quindi metafora del mondo comune, così bello ma anche insidioso, pieno di trappole insospettabili. Un mondo dove il caos si alterna all’ordine, dove la meraviglia si alterna alla paura, costringendo l’ingenua ma curiosa protagonista a crescere ma con una consapevolezza in più: quella dettata dallo spirito e dalla curiosità di una bambina, che ci pone di fronte a un mondo tutto da scoprire e ri-scoprire, anche da adulti.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 recensione per Alice nel Paese delle Meraviglie

  1. Olimpia Capitano

    Alice nel Paese delle meraviglie è un grande classico intramontabile, che ci porta dentro un mondo capovolto, stravolgendo le nostre convinzioni. Il viaggio metaforico è quello di un percorso di crescita che ci parla di molti dei nodi evocativi della formazione di ciascuno. Ci racconta però anche dell’essere bambini, non solo riferendosi ai soggetti in sé, ma pure riportandoci alla dimensione fanciullesca di tutte e di tutti in contrapposizione alla frenesia, del Bianconiglio, che ben rappresenta l’uomo adulto, ossessionato dal tempo e dai doveri, nonché vittima del potere altrui, in questo caso rappresentato dalla crudele e ingiusta Regina di Cuori. Il paese delle meraviglie è quindi metafora del mondo comune, così bello ma anche insidioso, pieno di trappole insospettabili. Un mondo dove il caos si alterna all’ordine, dove la meraviglia si alterna alla paura, costringendo l’ingenua ma curiosa protagonista a crescere ma con una consapevolezza in più: quella dettata dallo spirito e dalla curiosità di una bambina, che ci pone di fronte a un mondo tutto da scoprire e ri-scoprire, anche da adulti.

Aggiungi una recensione

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI