Menu

Il narcotraffico e la potenza delle mafie

33,00 31,35

 «La droga non è, come l’alcool  o come la marijuana, un mezzo per intensificare  il godimento della vita.  La droga non è uno sfizio. È un modo di vivere».

Scansiona il QR CODE all’interno del saggio e potrai accedere gratuitamente ad approfondimenti e cartografie in continuo aggiornamento.

Condividi:

Descrizione

 Il traffico di sostanze stupefacenti è espressione della potenza criminale delle mafie in tutto il mondo. Queste, operando in cartelli, sviluppano rinnovate modalità nella gestione del narcotraffico. In quest’opera, realizzata con il contributo di illustri specialisti, vengono accuratamente analizzati i traffici di droghe, le condizioni politiche economiche e sociali dei paesi produttori, la minaccia criminale e il ruolo nel narcotraffico delle organizzazioni mafiose autoctone e straniere. Con l’apporto di dettagliate cartografie e partendo dagli accordi fra le organizzazioni criminali a livello mondiale, si esaminerà il panorama nazionale e internazionale della criminalità mafiosa.

———————-

 FABIO IADELUCA. Luogotenente dei Carabinieri, sociologo, criminologo, accademico pontificio e coordinatore dei dipartimenti e degli osservatori sullo studio, l’analisi e il monitoraggio dei fenomeni criminali e mafiosi della Pontificia Academia Mariana Internationalis presso la Santa Sede. È da molti anni autore qualificato su temi di mafia, terrorismo, violenza di genere e legalità, con numerose pubblicazioni al suo attivo.

Con i contributi di Stefano Cecchin, Gian Matteo Roggio, Pier Paolo Rivello, Mariapaola Marro, Giovanni Tartaglia Polcini, Michele Del Prete, Roberto De Vita, Christopher Trott, Pier Luigi Maria dell’Osso, Alberto Barranco Chavarría, Rosy Bindi, Eugenia Pontassuglia, Maria Vittoria De Simone, Marisa Manzini, Giuseppe Gatti, Piergiorgio Leonardi 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il narcotraffico e la potenza delle mafie”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Descrizione

 Il traffico di sostanze stupefacenti è espressione della potenza criminale delle mafie in tutto il mondo. Queste, operando in cartelli, sviluppano rinnovate modalità nella gestione del narcotraffico. In quest’opera, realizzata con il contributo di illustri specialisti, vengono accuratamente analizzati i traffici di droghe, le condizioni politiche economiche e sociali dei paesi produttori, la minaccia criminale e il ruolo nel narcotraffico delle organizzazioni mafiose autoctone e straniere. Con l’apporto di dettagliate cartografie e partendo dagli accordi fra le organizzazioni criminali a livello mondiale, si esaminerà il panorama nazionale e internazionale della criminalità mafiosa.

———————-

 FABIO IADELUCA. Luogotenente dei Carabinieri, sociologo, criminologo, accademico pontificio e coordinatore dei dipartimenti e degli osservatori sullo studio, l’analisi e il monitoraggio dei fenomeni criminali e mafiosi della Pontificia Academia Mariana Internationalis presso la Santa Sede. È da molti anni autore qualificato su temi di mafia, terrorismo, violenza di genere e legalità, con numerose pubblicazioni al suo attivo.

Con i contributi di Stefano Cecchin, Gian Matteo Roggio, Pier Paolo Rivello, Mariapaola Marro, Giovanni Tartaglia Polcini, Michele Del Prete, Roberto De Vita, Christopher Trott, Pier Luigi Maria dell’Osso, Alberto Barranco Chavarría, Rosy Bindi, Eugenia Pontassuglia, Maria Vittoria De Simone, Marisa Manzini, Giuseppe Gatti, Piergiorgio Leonardi 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il narcotraffico e la potenza delle mafie”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PRODOTTI CORRELATI

Curcio Store