La metafora della ciammaichella

10,00 8,50

La ricerca, la storia e le tradizioni: uno sguardo cristallino e amorevole sull’Abruzzo.

7 disponibili

Condividi:

Descrizione

Questo lavoro editoriale è una finestra aperta e colorata sull’Abruzzo. L’acceso crescendo di storie, personaggi e tradizioni che lo compongono, fa di quest’opera un testo imprescindibile a chi, come l’autore, prova amore profondo per questa regione. Massimo Pasqualone fa convergere in un unico insieme una serie di studi etimologici, storici e aneddotici, capaci di rendere tangibili le antiche radici abruzzesi: le parole, le culture e i luoghi, alternati a ritratti di personaggi autorevoli, riportano in auge l’immagine di un Abruzzo fiero, forte ed estremamente colmo di gentilezza.

AUTORE Massimo Pasqualone è critico d’arte e letterario. Ha al suo attivo oltre quattrocento pubblicazioni, tra saggi e testi critici, riguardanti letteratura, formazione, arte e cultura; attualmente ricopre il ruolo di professore incaricato presso l’Università “G. d’Annunzio” di Chieti – Pescara, ed è presidente dell’Istituto per lo studio, il recupero e la valorizzazione del dialetto abruzzese e delle lingue minoritarie in Italia. Collabora inoltre come critico letterario ed è direttore della collana di poesia Irdi-destinazionearte. Alcuni suoi testi sono stati tradotti in lingua straniera (tra le altre: inglese, francese, tedesco). 

Informazioni aggiuntive

Autore

Collana

ISBN

Anno

Pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La metafora della ciammaichella”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

Questo lavoro editoriale è una finestra aperta e colorata sull’Abruzzo. L’acceso crescendo di storie, personaggi e tradizioni che lo compongono, fa di quest’opera un testo imprescindibile a chi, come l’autore, prova amore profondo per questa regione. Massimo Pasqualone fa convergere in un unico insieme una serie di studi etimologici, storici e aneddotici, capaci di rendere tangibili le antiche radici abruzzesi: le parole, le culture e i luoghi, alternati a ritratti di personaggi autorevoli, riportano in auge l’immagine di un Abruzzo fiero, forte ed estremamente colmo di gentilezza.

AUTORE Massimo Pasqualone è critico d’arte e letterario. Ha al suo attivo oltre quattrocento pubblicazioni, tra saggi e testi critici, riguardanti letteratura, formazione, arte e cultura; attualmente ricopre il ruolo di professore incaricato presso l’Università “G. d’Annunzio” di Chieti – Pescara, ed è presidente dell’Istituto per lo studio, il recupero e la valorizzazione del dialetto abruzzese e delle lingue minoritarie in Italia. Collabora inoltre come critico letterario ed è direttore della collana di poesia Irdi-destinazionearte. Alcuni suoi testi sono stati tradotti in lingua straniera (tra le altre: inglese, francese, tedesco). 

Informazioni aggiuntive

Autore

Collana

ISBN

Anno

Pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La metafora della ciammaichella”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI