La metafora della ciammaichella
Menu

La metafora della ciammaichella

10,00 8,50

La ricerca, la storia e le tradizioni: uno sguardo cristallino e amorevole sull’Abruzzo.

7 disponibili

Condividi:

Descrizione

Questo lavoro editoriale è una finestra aperta e colorata sull’Abruzzo. L’acceso crescendo di storie, personaggi e tradizioni che lo compongono, fa di quest’opera un testo imprescindibile a chi, come l’autore, prova amore profondo per questa regione. Massimo Pasqualone fa convergere in un unico insieme una serie di studi etimologici, storici e aneddotici, capaci di rendere tangibili le antiche radici abruzzesi: le parole, le culture e i luoghi, alternati a ritratti di personaggi autorevoli, riportano in auge l’immagine di un Abruzzo fiero, forte ed estremamente colmo di gentilezza.

AUTORE Massimo Pasqualone è critico d’arte e letterario. Ha al suo attivo oltre quattrocento pubblicazioni, tra saggi e testi critici, riguardanti letteratura, formazione, arte e cultura; attualmente ricopre il ruolo di professore incaricato presso l’Università “G. d’Annunzio” di Chieti – Pescara, ed è presidente dell’Istituto per lo studio, il recupero e la valorizzazione del dialetto abruzzese e delle lingue minoritarie in Italia. Collabora inoltre come critico letterario ed è direttore della collana di poesia Irdi-destinazionearte. Alcuni suoi testi sono stati tradotti in lingua straniera (tra le altre: inglese, francese, tedesco). 

Informazioni aggiuntive

Autore

Collana

ISBN

Anno

Pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La metafora della ciammaichella”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Descrizione

Questo lavoro editoriale è una finestra aperta e colorata sull’Abruzzo. L’acceso crescendo di storie, personaggi e tradizioni che lo compongono, fa di quest’opera un testo imprescindibile a chi, come l’autore, prova amore profondo per questa regione. Massimo Pasqualone fa convergere in un unico insieme una serie di studi etimologici, storici e aneddotici, capaci di rendere tangibili le antiche radici abruzzesi: le parole, le culture e i luoghi, alternati a ritratti di personaggi autorevoli, riportano in auge l’immagine di un Abruzzo fiero, forte ed estremamente colmo di gentilezza.

AUTORE Massimo Pasqualone è critico d’arte e letterario. Ha al suo attivo oltre quattrocento pubblicazioni, tra saggi e testi critici, riguardanti letteratura, formazione, arte e cultura; attualmente ricopre il ruolo di professore incaricato presso l’Università “G. d’Annunzio” di Chieti – Pescara, ed è presidente dell’Istituto per lo studio, il recupero e la valorizzazione del dialetto abruzzese e delle lingue minoritarie in Italia. Collabora inoltre come critico letterario ed è direttore della collana di poesia Irdi-destinazionearte. Alcuni suoi testi sono stati tradotti in lingua straniera (tra le altre: inglese, francese, tedesco). 

Informazioni aggiuntive

Autore

Collana

ISBN

Anno

Pagine

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La metafora della ciammaichella”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

PRODOTTI CORRELATI