Menu

Madri Spezzate

14,90 12,66

E ci sono queste notti insonni, nel mio presente dilatato dalle attese. Col mio corpo inquieto che si gira e rigira nel letto. E cerca i lembi di una felicità tarda ad arrivare.

68 disponibili

COD GACE156A Categorie , Tag ,

Condividi:

Descrizione

Due storie di donne. Due storie diverse, in due città diverse. Milano, 2018. Zamira ha vent’anni. È arrivata in Italia dall’Al- bania, con un barcone, quando ne aveva soltanto sedici. Attraverso i suoi pensieri crudi, conosciamo la sua storia ter- ribile, ispirata a fatti realmente accaduti. Zamira è stata illusa e ingannata, picchiata e umiliata. Abusata. Nel suo strazio senza fine, in un mondo che appare senza pietà o redenzio- ne, lei trova, comunque, la forza di scegliere la vita, a tutti i costi. E di salvare, almeno, la parte migliore di sé. Roma, 2018. Carla ha quarantacinque anni. Lavora in un’e- mittente televisiva e trascorre, con il proprio marito, una vita apparentemente tranquilla. In una mattina d’inverno, men- tre cammina per strada, le sue riflessioni cominciano ad ar- rivare prima innocue, poi a fiotti dolorosi. Scopriamo così il suo mondo interiore e la sua sofferenza invisibile, che la spin- geranno a fare una scelta determinante, non soltanto per la propria esistenza. Il romanzo, scritto interamente in prima persona, ci fa scopri- re le due donne attraverso i loro racconti, dove si alternano dimensioni differenti e parallele. Alla fine, le vite di Zamira e Carla, tanto distanti, si congiungeranno, a loro insaputa. Perché entrambe, senza nemmeno incontrarsi, avranno cura l’una dell’altra, nel silenzio delle parole e nelle urla delle loro anime uguali. Perché, in fondo, nessuno è mai davvero lon- tano da ciò che pensa di non conoscere

[html_block id=”144896″]

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Madri Spezzate”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

Due storie di donne. Due storie diverse, in due città diverse. Milano, 2018. Zamira ha vent’anni. È arrivata in Italia dall’Al- bania, con un barcone, quando ne aveva soltanto sedici. Attraverso i suoi pensieri crudi, conosciamo la sua storia ter- ribile, ispirata a fatti realmente accaduti. Zamira è stata illusa e ingannata, picchiata e umiliata. Abusata. Nel suo strazio senza fine, in un mondo che appare senza pietà o redenzio- ne, lei trova, comunque, la forza di scegliere la vita, a tutti i costi. E di salvare, almeno, la parte migliore di sé. Roma, 2018. Carla ha quarantacinque anni. Lavora in un’e- mittente televisiva e trascorre, con il proprio marito, una vita apparentemente tranquilla. In una mattina d’inverno, men- tre cammina per strada, le sue riflessioni cominciano ad ar- rivare prima innocue, poi a fiotti dolorosi. Scopriamo così il suo mondo interiore e la sua sofferenza invisibile, che la spin- geranno a fare una scelta determinante, non soltanto per la propria esistenza. Il romanzo, scritto interamente in prima persona, ci fa scopri- re le due donne attraverso i loro racconti, dove si alternano dimensioni differenti e parallele. Alla fine, le vite di Zamira e Carla, tanto distanti, si congiungeranno, a loro insaputa. Perché entrambe, senza nemmeno incontrarsi, avranno cura l’una dell’altra, nel silenzio delle parole e nelle urla delle loro anime uguali. Perché, in fondo, nessuno è mai davvero lon- tano da ciò che pensa di non conoscere

[html_block id=”144896″]

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Madri Spezzate”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI