Mio caro Van Gogh ti scrivo

4,99

Questo formato è la versione digitale in ebook.

Puoi leggere gli Ebook sui disposiziovi Android

Condividi:

Descrizione

Il romanzo racconta della storia personale del grande pittore; per una volta le sue opere vengono poste in secondo piano, facendo luce su avvenimenti della sua vita, che il grande pubblico non conosce. Nel romanzo vengono riassunte alcune lettere che il pittore ha scritto al fratello Théo o che i suoi familiari hanno scritto a lui, funzionali alla storia che si racconta. Da queste emerge un uomo solo, desideroso di affetto, consapevole di rappresentare un “peso” nella vita dei suoi familiari, in particolar modo del padre, Théodorus, pastore calvinista, che probabilmente non ha superato la morte del suo primo figlio, Vincent Willem Van Gogh I. Ma si può mai essere sicuri della morte di una persona, anzi di un neonato che non emette neanche un vagito? La storia si svolge nell’Olanda del 1852 e in una New York che sta appena nascendo, anche grazie ad una colonia nutrita di olandesi; infatti, in un primo momento, viene chiamata la New Amsterdam e arriva fino ai giorni nostri, con due personaggi, Veronica e Bar, che senza saperlo, sono dalla stessa parte, l’arte e la legge. La storia è ricca di personaggi famosi in tutto il mondo per averci lasciato opere stupende, e persone note solo agli esperti, che gravitano intorno agli artisti protagonisti dell’epoca. Le opere, i personaggi, gli accadimenti artistici sono veri, tutto il resto è pura fantasia.

Maria Luisa carletti

Informazioni aggiuntive

Autore

Formato

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mio caro Van Gogh ti scrivo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

Il romanzo racconta della storia personale del grande pittore; per una volta le sue opere vengono poste in secondo piano, facendo luce su avvenimenti della sua vita, che il grande pubblico non conosce. Nel romanzo vengono riassunte alcune lettere che il pittore ha scritto al fratello Théo o che i suoi familiari hanno scritto a lui, funzionali alla storia che si racconta. Da queste emerge un uomo solo, desideroso di affetto, consapevole di rappresentare un “peso” nella vita dei suoi familiari, in particolar modo del padre, Théodorus, pastore calvinista, che probabilmente non ha superato la morte del suo primo figlio, Vincent Willem Van Gogh I. Ma si può mai essere sicuri della morte di una persona, anzi di un neonato che non emette neanche un vagito? La storia si svolge nell’Olanda del 1852 e in una New York che sta appena nascendo, anche grazie ad una colonia nutrita di olandesi; infatti, in un primo momento, viene chiamata la New Amsterdam e arriva fino ai giorni nostri, con due personaggi, Veronica e Bar, che senza saperlo, sono dalla stessa parte, l’arte e la legge. La storia è ricca di personaggi famosi in tutto il mondo per averci lasciato opere stupende, e persone note solo agli esperti, che gravitano intorno agli artisti protagonisti dell’epoca. Le opere, i personaggi, gli accadimenti artistici sono veri, tutto il resto è pura fantasia.

Maria Luisa carletti

Informazioni aggiuntive

Autore

Formato

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mio caro Van Gogh ti scrivo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI