Santa o fatale? Adamo guarda Eva

10,57

Un saggio illuminante, divulgativo e sorprendente, dedicato alle donne e agli uomini che le sanno ascoltare. Uno specchio dietro il quale
si nasconde una verità scottante, che scruta impietosa chiunque abbia il coraggio di guardare oltre l’immagine riflessa

1000 disponibili

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su telegram

Descrizione

L’incantevole bellezza dell’anima di una donna. Variegata, sfaccettata, complessa. L’emancipazione femminile nella società moderna non è ancora un diritto universale e in molti luoghi è tangibile la totale sottomissione al genere maschile. Il miglioramento nei secoli è stato davvero minimo e laddove è avvenuto ha stravolto l’assetto sociale in cui l’uomo nel tempo si era adagiato. Attraverso una dettagliata analisi sociale e psicologica, Milena Milone indaga su un problema ancestrale, ponendosi una domanda sicuramente scomoda: “È dunque sulla forza fisica, morale, di sopportazione, di capacità riproduttiva e di sottomissione al maschio che si reggono i pilastri dell’umanità?”

Biografia:

Milena Milone è nata a Savona ma vive a Udine, dove esercita con grande soddisfazione ed esperienza pluriennale l’attività di consulente di coppia, per la quale si è formata in Italia e all’estero. Dopo la laurea in Lettere si è dedicata anche allo studio delle lingue e delle letterature straniere. Giornalista dal 1990, ha scritto saggi, recensito opere teatrali e liriche per numerose testate. Collabora con emittenti radiofoniche e televisive nazionali e ha pubblicato Coniugi, oggi. La coppia slegata e i matrimoni bianchi (Ediworld). Per Armando Curcio Editore ha realizzato Vivere senza amare e Donne spezzate. La violenza tra le mura domestiche.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Santa o fatale? Adamo guarda Eva”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

L’incantevole bellezza dell’anima di una donna. Variegata, sfaccettata, complessa. L’emancipazione femminile nella società moderna non è ancora un diritto universale e in molti luoghi è tangibile la totale sottomissione al genere maschile. Il miglioramento nei secoli è stato davvero minimo e laddove è avvenuto ha stravolto l’assetto sociale in cui l’uomo nel tempo si era adagiato. Attraverso una dettagliata analisi sociale e psicologica, Milena Milone indaga su un problema ancestrale, ponendosi una domanda sicuramente scomoda: “È dunque sulla forza fisica, morale, di sopportazione, di capacità riproduttiva e di sottomissione al maschio che si reggono i pilastri dell’umanità?”

Biografia:

Milena Milone è nata a Savona ma vive a Udine, dove esercita con grande soddisfazione ed esperienza pluriennale l’attività di consulente di coppia, per la quale si è formata in Italia e all’estero. Dopo la laurea in Lettere si è dedicata anche allo studio delle lingue e delle letterature straniere. Giornalista dal 1990, ha scritto saggi, recensito opere teatrali e liriche per numerose testate. Collabora con emittenti radiofoniche e televisive nazionali e ha pubblicato Coniugi, oggi. La coppia slegata e i matrimoni bianchi (Ediworld). Per Armando Curcio Editore ha realizzato Vivere senza amare e Donne spezzate. La violenza tra le mura domestiche.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Santa o fatale? Adamo guarda Eva”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI