Donne spezzate. La violenza tra le mura domestiche

10,57

Seppur terribile, la violenza è argomento spesso strumentalizzato, tra curiosità e morbosità, fino a confondere vittime e carnefici. Da qui l’esigenza di un libro diverso, che prenda le distanze dalla banalità e si avvicini alle donne con un’analisi seria, profonda, sempre umana.

Esaurito

COD 002H Categorie , ,

Condividi:

Descrizione

La violenza perpetrata sulle donne e bambini sembra inarrestabile. Nel trattarla si è costretti a prendere in considerazione la più odiosa attitudine umana, da sempre analizzata e mai superata. Alcuni studiosi del fenomeno ascrivono all’aggressività l’effetto taumaturgico necessario ai viventi per esorcizzare la paura della morte. È davvero necessaria? La violenza in famiglia, sia fisica che psichica, soprattutto a carico delle donne e dei bambini, è frequente e spesso impunita, in quanto protetta dall’omertà degli stessi vessati. Bisogna rassegnarsi? Partendo da queste considerazioni l’autrice affronta un problema tragico della nostra società, suggerendo possibili soluzioni.

Biografia:

Milena Milone è nata a Savona ma vive a Udine, dove esercita con grande soddisfazione ed esperienza pluriennale l’attività di consulente di coppia, per la quale si è formata in Italia e all’estero. Dopo la laurea in Lettere si è dedicata allo studio delle lingue e delle letterature straniere. Giornalista dal 1990, ha scritto articoli e saggi, recensito opere teatrali e liriche per numerose testate. Attualmente collabora con emittenti radiofoniche e televisive nazionali. La sua attività è la sua vocazione: nel 2003 ha pubblicato il controverso Coniugi, oggi. La coppia slegata e i matrimoni bianchi per Ediworld.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Donne spezzate. La violenza tra le mura domestiche”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

La violenza perpetrata sulle donne e bambini sembra inarrestabile. Nel trattarla si è costretti a prendere in considerazione la più odiosa attitudine umana, da sempre analizzata e mai superata. Alcuni studiosi del fenomeno ascrivono all’aggressività l’effetto taumaturgico necessario ai viventi per esorcizzare la paura della morte. È davvero necessaria? La violenza in famiglia, sia fisica che psichica, soprattutto a carico delle donne e dei bambini, è frequente e spesso impunita, in quanto protetta dall’omertà degli stessi vessati. Bisogna rassegnarsi? Partendo da queste considerazioni l’autrice affronta un problema tragico della nostra società, suggerendo possibili soluzioni.

Biografia:

Milena Milone è nata a Savona ma vive a Udine, dove esercita con grande soddisfazione ed esperienza pluriennale l’attività di consulente di coppia, per la quale si è formata in Italia e all’estero. Dopo la laurea in Lettere si è dedicata allo studio delle lingue e delle letterature straniere. Giornalista dal 1990, ha scritto articoli e saggi, recensito opere teatrali e liriche per numerose testate. Attualmente collabora con emittenti radiofoniche e televisive nazionali. La sua attività è la sua vocazione: nel 2003 ha pubblicato il controverso Coniugi, oggi. La coppia slegata e i matrimoni bianchi per Ediworld.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Donne spezzate. La violenza tra le mura domestiche”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI