Il vino e le rose

14,90 14,15

L’essenza dell’esistenza, un turbinio di sentimenti opposti che sconvolge i personaggi alla costante ricerca del tentativo di sconfiggere il degrado psicologico che vive l’essere umano nell’epoca postmoderna.

100 disponibili (ordinabile)

Condividi:

Descrizione

Cos’è la vita? Quali origini ha? Vi è un senso o meglio, possiamo ricavarne uno? In essa prevale il bene o il male? Possiamo essere felici o la nostra essenza è ineluttabilmente segnata dall’inquietudine e dal vuoto esistenziale? Questo saggio, travestito da romanzo, propone questi ed altri quesiti, tentando anche, e ambiziosamente, di fornire alcune risposte. Le riflessioni si intersecano con la storia di tre donne, che dall’infanzia alla maturità si confrontano costantemente con se stesse e con l’alter alla ricerca del proprio equilibrio. Tale ricerca si dipana in un turbinio di sentimenti opposti tra loro che, senza soluzione di continuità, vanno dagli estremi della gioia e della disperazione, passando per i medi della serenità e della malinconia. Dai dialoghi dei protagonisti emerge tutta l’essenza della loro esistenza, trascorsa nel costante tentativo di sconfiggere il degrado psicologico che vive l’essere umano nell’epoca postmoderna.

Claudia Conte nasce il 19 marzo 1992 a Cassino (FR). Consegue la maturità presso il Liceo Classico N.Turriziani di Frosinone e il diploma teatrale presso la Scuola Il Teatro Dell’Appeso di Amedeo Di Sora. Attrice e presentatrice, è molto vicina alle tematiche sociali per le quali si impegna attivamente. Appassionata di scrittura poetica, ha già pubblicato Frammenti rubati al Destino e il romanzo Soffi Vitali, Quando il cuore ricomincia a battere, riscuotendo notevole successo di pubblico e critica. È inoltre l’autrice più giovane ad aver presentato un’opera al Salone Internazionale del libro di Torino.

Informazioni aggiuntive

Autore

Formato

Anno

ISBN

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il vino e le rose”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

Cos’è la vita? Quali origini ha? Vi è un senso o meglio, possiamo ricavarne uno? In essa prevale il bene o il male? Possiamo essere felici o la nostra essenza è ineluttabilmente segnata dall’inquietudine e dal vuoto esistenziale? Questo saggio, travestito da romanzo, propone questi ed altri quesiti, tentando anche, e ambiziosamente, di fornire alcune risposte. Le riflessioni si intersecano con la storia di tre donne, che dall’infanzia alla maturità si confrontano costantemente con se stesse e con l’alter alla ricerca del proprio equilibrio. Tale ricerca si dipana in un turbinio di sentimenti opposti tra loro che, senza soluzione di continuità, vanno dagli estremi della gioia e della disperazione, passando per i medi della serenità e della malinconia. Dai dialoghi dei protagonisti emerge tutta l’essenza della loro esistenza, trascorsa nel costante tentativo di sconfiggere il degrado psicologico che vive l’essere umano nell’epoca postmoderna.

Claudia Conte nasce il 19 marzo 1992 a Cassino (FR). Consegue la maturità presso il Liceo Classico N.Turriziani di Frosinone e il diploma teatrale presso la Scuola Il Teatro Dell’Appeso di Amedeo Di Sora. Attrice e presentatrice, è molto vicina alle tematiche sociali per le quali si impegna attivamente. Appassionata di scrittura poetica, ha già pubblicato Frammenti rubati al Destino e il romanzo Soffi Vitali, Quando il cuore ricomincia a battere, riscuotendo notevole successo di pubblico e critica. È inoltre l’autrice più giovane ad aver presentato un’opera al Salone Internazionale del libro di Torino.

Informazioni aggiuntive

Autore

Formato

Anno

ISBN

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il vino e le rose”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI