Le ombre di Algeri

12,90 12,26

Un inno alla libertà per l’Algeria, l’Africa sub-sahariana e il mondo tutto.

1 disponibili

COD 003L Categorie , ,

Condividi:

Descrizione

L’Algeria vive un’emergenza a metà strada tra lo sviluppo post-coloniale di una democrazia “dovuta” e un fondamentalismo che ha stroncato ogni forma di libertà politica. La situazione del Paese non ha subito nessuna trasformazione dall’avvento della Primavera araba, mentre il terrorismo armato e la classe dirigente hanno contribuito all’oppressione popolare. L’autrice riporta storie vere di musulmani convertiti e di donne algerine abusate da padri e mariti, in nome di un fondamentalismo che poco ha di umano e, meno che mai, di religioso.

Biografia:

Souad Sbai, giornalista, opinionista e docente universitaria è nata in Marocco ed è cittadina italiana dal 1981. Nel 2005 è stata deputata del Parlamento italiano e membro della Consulta per l’Islam moderato, istituita presso il Ministero dell’Interno. Ha fatto inoltre parte della Commissione Salute e immigrazione, facente capo al Ministero della Salute. Inserita tra le “100 personalità più importanti della diaspora africana” dal settimanale Jeune Afrique, e tra “Le 50 personalità di origine marocchina più influenti nel mondo” dalla rivista Actuel, ha ricevuto molti premi e riconoscimenti nazionali e internazionali, tra cui il Premio Isimbardi 2012. Ha pubblicato per Cantagalli L’inganno. Vittime del multiculturalismo(2010), per Armando Curcio, Il sogno infranto. La nuova primavera araba (2011) e Le ombre di Algeri (2012)

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le ombre di Algeri”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

L’Algeria vive un’emergenza a metà strada tra lo sviluppo post-coloniale di una democrazia “dovuta” e un fondamentalismo che ha stroncato ogni forma di libertà politica. La situazione del Paese non ha subito nessuna trasformazione dall’avvento della Primavera araba, mentre il terrorismo armato e la classe dirigente hanno contribuito all’oppressione popolare. L’autrice riporta storie vere di musulmani convertiti e di donne algerine abusate da padri e mariti, in nome di un fondamentalismo che poco ha di umano e, meno che mai, di religioso.

Biografia:

Souad Sbai, giornalista, opinionista e docente universitaria è nata in Marocco ed è cittadina italiana dal 1981. Nel 2005 è stata deputata del Parlamento italiano e membro della Consulta per l’Islam moderato, istituita presso il Ministero dell’Interno. Ha fatto inoltre parte della Commissione Salute e immigrazione, facente capo al Ministero della Salute. Inserita tra le “100 personalità più importanti della diaspora africana” dal settimanale Jeune Afrique, e tra “Le 50 personalità di origine marocchina più influenti nel mondo” dalla rivista Actuel, ha ricevuto molti premi e riconoscimenti nazionali e internazionali, tra cui il Premio Isimbardi 2012. Ha pubblicato per Cantagalli L’inganno. Vittime del multiculturalismo(2010), per Armando Curcio, Il sogno infranto. La nuova primavera araba (2011) e Le ombre di Algeri (2012)

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Le ombre di Algeri”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI