Nel cognome del padre. Viaggio nell'anima di un uomo di spettacolo

10,57

Un libro verità su uno degli autori televisivi più conosciuti, corredato da materiale fotografico inedito e straordinario

999 disponibili

COD 029A Categorie ,

Condividi:

Descrizione

L’amore sviscerato e viscerale per un padre. La fierezza di un cognome lasciato in eredità da un genitore che ha sostenuto e aiutato un figlio in ogni momento. Un’autobiografia raccontata con ritmo incalzante attraverso flashback e colpi di scena. Estate 2008: San Felice Circeo. L’autore parla del padre, Maurizio Jurgens, del periodo trascorso nella casa di Casal Palocco (frequentata da Walter Chiari, Nino Manfredi, Aldo Fabrizi), della sua malattia e del dolore della perdita. Dopo la morte del padre segni divini travolgono la vita quotidiana dell’autore, a partire dall’incontro con la futura moglie che gli presenterà Zambrini, compositore di Morandi: per lui scrisse Sei forte papà, e da lì comincerà a percorrere la strada del successo. Ma sarà la visione di Gesù al suo fianco (agosto 1984) a fargli rivalutare completamente tutta la sua vita.

Figlio di Maurizio, storico autore italiano, Stefano Jurgens inizia a lavorare come direttore della fotografia a 22 anni; di lì a poco compone alcuni brani per Gianni Morandi. Nel 1977 collabora con Corrado in qualità di autore e il primo frutto del lungo sodalizio sarà la seconda edizione di Domenica In. Seguiranno La corrida e Il pranzo è servito. È stato l’autore di programmi per Paolo Bonolis, tra cui Tira e Molla e Il Gatto e la Volpe, Ciao Darwin, Chi ha incastrato Peter Pan? Ha lavorato inoltre nell’edizione de L’eredità condotta da Amadeus (2005-2006). Da Settembre 2006 si occupa della nuova edizione di Buona Domenica condotta da Paola Perego.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Nel cognome del padre. Viaggio nell’anima di un uomo di spettacolo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

L’amore sviscerato e viscerale per un padre. La fierezza di un cognome lasciato in eredità da un genitore che ha sostenuto e aiutato un figlio in ogni momento. Un’autobiografia raccontata con ritmo incalzante attraverso flashback e colpi di scena. Estate 2008: San Felice Circeo. L’autore parla del padre, Maurizio Jurgens, del periodo trascorso nella casa di Casal Palocco (frequentata da Walter Chiari, Nino Manfredi, Aldo Fabrizi), della sua malattia e del dolore della perdita. Dopo la morte del padre segni divini travolgono la vita quotidiana dell’autore, a partire dall’incontro con la futura moglie che gli presenterà Zambrini, compositore di Morandi: per lui scrisse Sei forte papà, e da lì comincerà a percorrere la strada del successo. Ma sarà la visione di Gesù al suo fianco (agosto 1984) a fargli rivalutare completamente tutta la sua vita.

Figlio di Maurizio, storico autore italiano, Stefano Jurgens inizia a lavorare come direttore della fotografia a 22 anni; di lì a poco compone alcuni brani per Gianni Morandi. Nel 1977 collabora con Corrado in qualità di autore e il primo frutto del lungo sodalizio sarà la seconda edizione di Domenica In. Seguiranno La corrida e Il pranzo è servito. È stato l’autore di programmi per Paolo Bonolis, tra cui Tira e Molla e Il Gatto e la Volpe, Ciao Darwin, Chi ha incastrato Peter Pan? Ha lavorato inoltre nell’edizione de L’eredità condotta da Amadeus (2005-2006). Da Settembre 2006 si occupa della nuova edizione di Buona Domenica condotta da Paola Perego.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Nel cognome del padre. Viaggio nell’anima di un uomo di spettacolo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI