L'obbligo del silenzio

11,47

Un successo crescente, dalle piazze alle televisioni. Un racconto emozionate, la storia vera di una donna coraggiosa.

1000 disponibili

Condividi:

Descrizione

L’improvvisa scoperta di una verità sconvolgente e inaspettata. La biografia intensa di Manuela Villa è un omaggio al padre, il Reuccio della canzone popolare italiana, che rivive nella dimensione privata di un racconto assolutamente unico. La storia di una figlia che per tutta la vita ha dovuto rincorrere un diritto fondamentale e che in seguito si è scontrata con il peso di un cognome troppo ingombrante. La battaglia legale per il riconoscimento ha avuto fine nel 2004, dopo ventuno anni di giudizio.

Manuela Villa è la figlia di Claudio Villa. Inizia a cantare quando è poco più che adolescente, nei locali e nelle feste di piazza. Nel 1991 debutta in Rai interpretando due grandi successi del padre: Granada e Un amore così grande. Nel 1994 partecipa al Festival di Sanremo e dal 2001 vince due edizioni di Viva Napoli. Del suo rapporto con il padre ricorda: “Avrei tanto voluto stargli accanto di più. Mi fece soffrire, ma anche lui ha sofferto per me”.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’obbligo del silenzio”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Descrizione

L’improvvisa scoperta di una verità sconvolgente e inaspettata. La biografia intensa di Manuela Villa è un omaggio al padre, il Reuccio della canzone popolare italiana, che rivive nella dimensione privata di un racconto assolutamente unico. La storia di una figlia che per tutta la vita ha dovuto rincorrere un diritto fondamentale e che in seguito si è scontrata con il peso di un cognome troppo ingombrante. La battaglia legale per il riconoscimento ha avuto fine nel 2004, dopo ventuno anni di giudizio.

Manuela Villa è la figlia di Claudio Villa. Inizia a cantare quando è poco più che adolescente, nei locali e nelle feste di piazza. Nel 1991 debutta in Rai interpretando due grandi successi del padre: Granada e Un amore così grande. Nel 1994 partecipa al Festival di Sanremo e dal 2001 vince due edizioni di Viva Napoli. Del suo rapporto con il padre ricorda: “Avrei tanto voluto stargli accanto di più. Mi fece soffrire, ma anche lui ha sofferto per me”.

Informazioni aggiuntive

Autore

Pagine

Formato

ISBN

Anno

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’obbligo del silenzio”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PRODOTTI CORRELATI